ScubaSafe

ScubaMed

DAN Europe ha lanciato la campagna di sicurezza "Orecchio e immersione" nel 2014.

Il barotrauma dell'orecchio e dei seni paranasali è causato dalle variazioni di pressione. Durante la discesa verso il fondo, mentre la pressione aumenta, i subacquei devono compensare la riduzione di volume negli spazi cavi dei seni paranasali (attraverso l'ostium, che collega il naso ai seni) e nell'orecchio medio (attraverso la tromba di Eustachio). Tessuti gonfi e danneggiati potrebbero impedire il passaggio di aria attraverso l'apertura che consente la compensazione. Quando la pressione negli spazi cavi non può essere compensata, il subacqueo può avvertire disagio e dolore. Durante la risalita, se l'aria che si espande non riesce ad uscire (blocco inverso), il volume di gas nella cavità aumenta, con maggior dolore e disagio.

Gli infortuni più comuni segnalati dal DAN hanno a che fare con la pressione (barotraumi dell'orecchio e dei seni paranasali). Fortunatamente, si tratta di infortuni che è facile evitare attraverso una corretta educazione e adottando misure di buon senso.

Per maggiori informazioni, consulta la pagina DAN
La sicurezza è nell'aria

Se non fosse per le bombole, che ci danno la possibilità di respirare sott'acqua, non potremmo goderci la fantastica vita marina. Ma non è un buon motivo per fidarsi ciecamente dell'aria nella bombola: ci sono diversi tipi di contaminazione che possono trasformare in puro veleno il nostro supporto vitale subacqueo. Lo slogan “Safety is in the air” vuole sensibilizzare i subacquei riguardo ai rischi di contaminazione dei gas respirabili.

Per maggiori informazioni, consulta la pagina DAN
Dopo l’immersione l’azoto viene eliminato dai polmoni, ma questa eliminazione diviene più difficoltosa se il subacqueo è disidratato e quindi più suscettibile alla formazione e crescita di bolle nel sangue e nei tessuti, situazione che può aumentare il rischio di MDD.

Più acqua, meno bolle

DAN Europe ha lanciato la campagna di sicurezza sull'idratazione nel 2013 per richiamare l'attenzione sull'importanza dell’idratazione nella subacquea. Perché? Perché la disidratazione è un fattore di rischio per la malattia da decompressione (MDD), e ciò che riguarda la sicurezza dei subacquei riguarda il DAN. Lo slogan “Più acqua, meno bolle”:sta a significare che una buona idratazione riduce significativamente la quantità di bolle circolanti.

Per maggiori informazioni, consulta la pagina DAN
La campagna del DAN Europe per la prevenzione degli incidenti da elica - Attenzione! Le eliche possono uccidere! - si focalizza sul concetto di gestione del rischio da due punti di vista, quello dei diportisti e quello dei subacquei.


Per maggiori informazioni visita la pagina del DAN

Contattaci

Pinna Sub A.s.D  
 Via Torino 166, 10099 San Mauro Torinese (To) 
 Telefono  +393473841792 (Maurizio)
   +393486577925 (Silvia)
  +393483630793 (Franco)
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultime News

Parliamo di SubAcquea

L'Associazione Sportiva Dilettantesca Pinna Sub Torino è lieta di invitarvi domenica 20 Settembre ore 21 presso il centro polifunzionale di San Mauro Torinese (Via XXV Aprile 66) per la serata dal titolo:

Parliamo di SubAcquaea - Sotto il mare a San Mauro Torinese

serata dedicata a tutti coloro che amano il mare.
Attraverso le fotografia scattate nei mari del mondo verranno illustrate bellezze e curiosità della vita marina.

Ingresso libero.
Domande e curiosità a fine serata.

Calendario